I Punti SHU antichi della Medicina Cinese sono situati nell’area tra le dita delle mani e il gomito e tra le dita dei piedi e il ginocchio. Sono punti largamente utilizzati nella pratica clinica della Medicina Cinese per diversi disturbi, in questi punti l’energia è più superficiale che nel resto del corpo e scende in profondità progressivamente partendo dalle dita e andando verso il ginocchio/gomito. Questi punti vengono chiamati anche Pozzo, Fonte, Ruscello, Fiume e Mare, paragonando l’energia ad un fiume che parte dal punto pozzo (punta delle dita), dove l’energia è superficiale, e diventa via via sempre più largo fino ad arrivare al punto mare (gomito o ginocchio) dove l’energia entra in profondità. Da notare che la direzionalità della logica dei punti SHU è sempre da dita a gomito/ginocchio indipendentemente dal verso dell’energia del meridiano.

In questo tratto di meridiano c’è anche il cambio di polarità dell’energia tra YIN e YANG e viceversa di due meridiani accoppiati (es: Cuore – Intestino Tenue, Stomaco – Milza, ecc..). I punti SHU sono cinque per ogni meridiano, ognuno collegato con uno dei cinque elementi della Medicina Cinese, e ognuno di essi ha una specifica azione energetica.

Nel TOUCH FOR HEALTH questi punti vengono utilizzati sia per tonificare un muscolo ‘debole’ a causa di un deficit di energia sul meridiano collegato, sia per sedare un muscolo ‘iperfacilitato’ da un eccesso di energia sul meridiano. I punti vengono usati a coppie creando un ponte tra il punto di tonificazione sul meridiano da tonificare e il punto corrispondente sul meridiano ‘madre’ definito dal ciclo di generazione dei 5 elementi. In questo modo si trasferisce energia dal meridiano ‘madre’ al meridiano da tonificare (figlio) per riportarlo in equilibrio. Successivamente si contatta il punto di controllo sul meridiano da tonificare e il punto corrispondente sul meridiano ‘nonno’ definito dal ciclo di controllo dei 5 elementi. Questo serve come controllo che l’energia sia stata trasferita nella giusta misura.

Ad esempio per tonificare il meridiano di Milza (elemento TERRA)  si crea un ponte sui punti Milza 2 (elemento FUOCO) e Cuore 8 (elemento FUOCO), essendo il FUOCO la madre della TERRA sullo schema dei 5 elementi definito dal ciclo di generazione. Successivamente si controlla il livello energetico di Milza utilizzando il punto Milza 1 (elemento LEGNO) e Fegato 1 (elemento LEGNO), essendo il LEGNO il nonno della TERRA sullo schema dei 5 elementi definito dal ciclo di controllo.

E’ uno dei modi di utilizzo dei Punti SHU antichi nella Kinesiologia Specializzata. Si può intervenire su qualsiasi punto SHU (e su tutti i punti di digitopressione)  singolarmente ed attraverso diversi metodi di stimolazione (pressioni, contatti, tapping, luce, suono, colori, rimedi vibrazionali, ecc..) quando il corpo ne evidenzi la necessità attraverso il Test Muscolare Kinesiologico.